Nel 2018 Dario Camporese ha celebrato i 40 anni di attività. Gli abbiamo chiesto quali sono state le carte vincenti che hanno permesso a SAOMAD di superare le crisi dei mercati divenendo uno dei principali produttori di centri di lavoro per il serramento in legno.

Dario Camporese titolare SAOMADSignor Camporese, nel 1978 decise di portare avanti l’azienda fondata da suo padre e nel 2018 ha celebrato il 40° anniversario: cosa di questi 40 anni ricorda con più piacere?

Le soddisfazioni più grandi sono i complimenti che ho ricevuto e ricevo dai clienti soddisfatti. Sentirsi dire da un cliente, anche a distanza di anni, che è contento perché gli hai fornito delle grandi macchine, robuste è affidabili, non è un risultato da poco. Significa che in questi anni siamo riusciti a capire l’evoluzione dei mercati e a intercettare le esigenze dei clienti.

Se dovesse presentare oggi SAOMAD in un pensiero cosa direbbe?

È un’azienda che investe moltissimo in innovazione e tecnologia per fornire ai clienti macchine di estrema affidabilità e semplici da utilizzare. Grazie ai centri di lavoro SAOMAD un serramentista in legno può realizzare prodotti di elevata qualità senza bisogno di manodopera specializzata. In poche parole un cliente SAOMAD risparmia tempo e denaro incrementando la sua produttività.

Ogni azienda incontra un momento di svolta, un salto di qualità: qual è stato il vostro?

L’aver capito in tempo che era giunto il momento del passaggio dal centro angolare – di cui eravamo leader di mercato - al centro robotizzato come Woodpecker. È stato un vero e proprio salto evolutivo. Siamo stati noi i primi costruttori a pensare una soluzione di questo tipo.

È stata una svolta che ci ha impegnato moltissimo da un punto di vista sia economico che umano, ma è stata fondamentale per rimanere con successo nel mercato del serramento in legno.

Perché questi centri di lavoro hanno grande successo? Perché possono lavorare senza la presenza continuativa dell’operatore offrendo un mix di produzione illimitato.

Abbiamo raggiunto nuovamente una posizione di leadership grazie all’elevata specializzazione raggiunta e all’ampio numero di personalizzazioni che possiamo permetterci di proporre e realizzare.

Woodpecker JustNel complesso l’azienda ha più di 60 anni di storia: esiste un segreto per questa longevità?

Citando una frase di un imprenditore, direi che gli ingredienti del successo di SAOMAD sono un po’ di intelligenza, un po’ di fortuna e tanta tanta caparbietà.

Il serramento in legno è la vostra specializzazione. Ha mai pensato di cambiare o comunque di ampliare l’offerta?

In realtà ho desiderato più volte di produrre scorniciatrici, strettoi, pantografi, ecc., ma ritengo che la nostra arma vincente sia stata proprio quella di non aver diversificato, ma di esserci iperspecializzati nel settore del serramento in legno.

La strategia di SAOMAD per il prossimo futuro?

Da un lato un forte investimento in ricerca e innovazione, dall’altro l’ampliamento della forza commerciale.

Quale pensa sarà la principale sfida che l’azienda dovrà affrontare?

A mio avviso sarà l’ampliamento commerciale. L’attività di ricerca e sviluppo fa parte del Dna di SAOMAD: per certi versi la do per scontata. Del resto se in questo settore non investi in tecnologia e innovazione, rischi di soccombere ben presto.

Il nostro settore è una nicchia abbastanza ristretta. Il mercato è quello europeo e per noi è fondamentale riuscire ad entrare in quei mercati in cui non siamo ancora presenti, rafforzando nel contempo la presenza in quelli attuali.

Un progetto nel cassetto che prima o poi le piacerebbe concretizzare?

Più che un progetto nel cassetto, attualmente sto portando a termine l’acquisto di un centro di lavoro che consentirà a SAOMAD di lavorare meglio, di essere più rapida nelle consegne e di innalzare ulteriormente la qualità dei suoi centri di lavoro.

Da alcuni mesi, inoltre, stiamo studiando un sistema di magazzini robotizzato per fare in modo che i nostri centri di lavoro per la lavorazione del ferro lavorino a ciclo continuo senza il bisogno di personale.

 

Iscriviti alla Newsletter SAOMAD e resta aggiornato sulle ultime novità