Logo Saomad per i 65 anni di attività

Nel 2023 Saomad festeggia i 65 anni di attività. Abbiamo fatto alcune domande a Dario Camporese che oltre ad esprimere la soddisfazione per i risultati raggiunti, ci illustra le 3 caratteristiche principali di Woodpecker Performance, una macchina completamente nuova che sarà lanciata nei primi mesi di quest’anno.

Partirei, signor Camporese, dal fatto che un paio di mesi fa Saomad è stata premiata come una delle 1.000 imprese Best Performer della provincia di Padova: un bel riconoscimento!

65 anni di Saomad - foto di Dario Camporese

È stato un riconoscimento accolto con soddisfazione: attraverso grande impegno e sacrifici abbiamo ottenuto buoni risultati che alla fine ci hanno premiato.

È stato gradevole anche perché viviamo in un mondo dove nessuno ti gratifica. Penso ad esempio alle istituzioni che dovrebbero avere un occhio di riguardo per le imprese che fanno innovazione e raggiungono certi risultati.

È stato un evento positivo anche perché ci ha permesso di scoprire che ci sono tante belle eccellenze nella nostra regione, il Veneto: aziende molto valide e performanti.

E tra queste Saomad, che nel 2023 festeggia i 65 anni di attività: un traguardo non indifferente.

Senza dubbio. L’attività è nata nel 1958 con mio padre, che non è partito subito con le macchine per il legno. Ha iniziato lavorando con torni e frese per conto terzi, finché non ha dato vita a un suo progetto realizzando pantografi.

È stata tra le prime aziende in Europa a produrre i pantografi manuali, che esportava in vari paesi, anche extraeuropei: ricordo che mio padre mi diceva di avere un grosso rivenditore in Venezuela, Francia e Spagna, ad esempio.

Poi negli anni ’70 l’azienda si è specializzata nella progettazione e produzione di tenonatrici e profilatrici singole. Nel ’78 decido di proseguire il lavoro di mio padre dedicandomi esclusivamente ai centri di lavoro per la produzione di serramenti in legno.

Siamo stati e siamo l’azienda più lungimirante del settore, una delle poche che è riuscita a progredire nel tempo.

I sacrifici e l’impegno che sottolineava prima hanno portato comunque a risultati lusinghieri.

Risultati frutto della volontà di migliorarsi costantemente, di innovare la propria offerta. Se non avessi fatto così l’azienda avrebbe già chiuso.

65 anni di Saomad - la nuiova macchina Woodpecker Performance

Mi pare di capire che l’innovazione sia una caratteristica peculiare di Saomad. Non a caso nei prossimi mesi lancerete la nuova Woodpecker Performance, una macchina che rappresenta la sintesi di 65 anni di esperienza e innovazioni.

Proprio così. Ancora una volta abbiamo investito molto per realizzare qualcosa di completamente nuovo. Woodpecker Performance, infatti, è una macchina che presenta diversi concetti innovativi.

Prima di parlare della nuova macchina, che mercato si aspetta nel 2023?

Il mercato c’è, anche se quello del serramento in legno è un mercato di nicchia. Vedo aziende dinamiche che ricercano attivamente l’innovazione, ed è a queste aziende che Performance si rivolge.

Certo, anche chi è dinamico avrà le sue difficoltà, però andrà a cogliere quelle opportunità che saranno perse da chi sta fermo o va più piano.

Chi è interessato a macchine così evolute come Performance, punta anche a fare innovazione nel settore finestra, a svecchiare certe tipologie di infisso o a dare una svolta a processi produttivi ormai vecchi.
A mio avviso, quindi, vi sono buone prospettive.

Macchina per carpenteria Kairos Saomad

Insomma chi si ferma è perduto. Giustamente ha sottolineato che quello del serramento in legno è un mercato di nicchia. Voi avete cercato anche di entrare in altri mercati, come quello dell’edilizia in legno, con la macchina Kairos.

Infatti, tra i nostri obiettivi vi è quello di promuoverla maggiormente: il 2023 sarà l’anno in cui rilanceremo Kairos.

Veniamo alla Woodpecker Performance. Quali innovazioni rendono questa macchina completamente nuova?

Nel settore dei serramenti in legno, un po’ in tutta Europa, si hanno molte difficoltà a trovare personale, qualificato e non. Che cos’è che abbiamo cercato di fare quindi? Abbiamo fatto in modo che la macchina lavori in autonomia, senza la presenza di un operatore.

Come? Abbiamo studiato un sistema di carico enorme, che va dai 400 a 1.200 pezzi, e logicamente anche uno di scarico molto grande. In questo modo Performance può lavorare anche a turno non presidiato.

Un grande vantaggio…

Enorme direi. Secondo aspetto è che Performance è in grado di lavorare fino a 10 pezzi in contemporanea. Ciò significa un aumento molto elevato della produttività. Basti pensare che le attuali macchine della gamma Woodpecker lavorano fino a un massimo di due pezzi alla volta.

65 anni di Saomad - particolare Woodpecker Performance

E cosa mi dice del magazzino utensili?

Lo abbiamo incrementato drasticamente, arrivando fino a 750 utensili. Anche questa caratteristica risponde a un’esigenza che ci veniva espressa da grandi aziende che non volevano perdere tempo nell’operare manualmente.

Con Performance un’azienda può realizzare tutti i lavori che ha, eliminando i costi di attrezzaggio.

Può produrre quindi qualsiasi tipologia di infisso.

Questa macchina è talmente versatile e variabile, talmente semplice da gestire che nel giro di un minuto si può passare da un serramento all’altro. Si può passare da una tipologia all’altra con estrema facilità, senza perdere tempo.

Questo è particolarmente vantaggioso se si considera che tutto può essere impostato a livello informatico dall’ufficio.

È sufficiente che un lavoratore, capace di utilizzare un computer, inserisca le misure dimensionali dell’infisso e automaticamente trasmette l’ordine alla macchina in produzione. Tutto è diventato facile e diretto.

Riassumendo le tre caratteristiche che rendono speciale Performance sono le polmonature di carico, il magazzino utensili e la capacità di lavorare più pezzi alla volta, riducendo notevolmente i tempi di produzione.

Esatto. Poi, rispetto alla maggior parte delle macchine che si trovano in commercio, Performance è tutta carenata, chiusa, per ridurre i rumori e far rimanere le polveri all’interno, dove vi sono gli impianti di aspirazione, così l’esterno rimane sempre pulito e ordinato.

Ciò migliora anche la sicurezza dell’operatore che si limita a caricare e scaricare i pezzi, senza intervenire manualmente nell’area di lavoro.

News

Resta aggiornato sulle ultime novità.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy

POR FESR 2014-2020 Azione 1.1.2 – “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese ”

Nome del progetto: INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA IN SAOMAD 2 SRL

Fondata negli anni ’70, SAOMAD 2 SRL è un’azienda produttrice di macchine per la lavorazione del legno specializzata sia nella produzione di tenonatrici e profilatrici singole che in quella di impianti tecnologicamente avanzati per la produzione e la lavorazione di serramenti.

Con il beneficio del contributo POR-FESR regionale, l’azienda ha potuto operare il completo aggiornamento del Software JGalileo già presente in azienda ma fermo all’aggiornamento del 2006.
Mediante il fondamentale apporto del consulente, sono state effettuate le analisi concordate con l’azienda affinché potessero essere inserite nel gestionale le informazioni relative ai cicli di lavorazione che assumono particolare importanza nel definire attività specifiche, quali la pianificazione delle capacità produttive e la programmazione delle attività in produzione, la definizione di tempi e metodi specifici delle varie operazioni, il calcolo e il controllo dei costi di trasformazione dei prodotti. 

I risultati raggiunti con tali attività hanno permesso all’azienda di incrementare la produttività e permettere una più attenta analisi e controllo dei costi aziendali.
Nello specifico l’azienda ora può:
– elaborare piani previsionali in base all’analisi di dati statistici;
– effettuare la pianificazione strategica della produzione nel medio-lungo termine in base ai dati relativi alle risorse presenti;
– avere la gestione coordinata dei materiali;
– individuare i punti critici;
– gestire in maniera ottimizzata i materiali, le scorte e il magazzino;
– gestire la produzione;
– gestire gli eventi che possono variare le lavorazioni, come richieste del cliente in corso d’opera.

Grazie al supporto della Regione del Veneto, che con il fondo POR FESR 2014-2020 ha potuto sostenere tale progetto assegnando un contributo di € 6.090,00 SAOMAD 2 SRL ha beneficiato del supporto finanziario che ha permesso il raggiungimento in tempi rapidi degli obiettivi di progetto.