Settore legno - tendenze in atto - Intervista a Pietro Ferrari - in evidenza

Una breve intervista a Pietro Ferrari, Direttore responsabile della rivista “Il Legno”, per cercare di cogliere tendenze e criticità del settore.

Settore legno - tendenze in atto - Intervista a Pietro Ferrari - 2
Ripresa: ci sarà, non ci sarà? E come sarà? Quali scenari futuri attendono il settore legno?

A mio avviso la ripresa è già in corso, dal settore delle tecnologie e da quello dei componenti per il mobile e dall’edilizia arrivano segnali estremamente positivi, resi problematici solo dalla pressione sulle materie prime.

Qualche preoccupazione nasce dalla fase di “rimbalzo” e dal termine degli incentivi messo in opera dal Governo. Ma per oggi la domanda è sostenuta.

Come potrebbero cambiare le strategie e le modalità di svolgimento del lavoro?

Vedo semplicemente l’accelerazione di dinamiche già in corso che si orientavano verso il lavoro in remoto, le tecnologie di dialogo tra le macchine, le linee di produzione e gli uffici tecnici.

Vedremo, quando la situazione si sarà consolidata nel senso di una ritorno al passato o di una nuova realtà operativa, quanto realmente avrà inciso o inciderà la pandemia.

Dal suo punto di osservazione privilegiato quali evoluzioni tecnologiche vede affermarsi nel settore delle macchine per la produzioni di serramenti in legno?

Le tendenze in atto a mio avviso sono la personalizzazione del prodotto, centri di lavoro compatti e flessibili e l’addio alle linee chilometri del passato. Rimangono la valorizzazione della materia prima legno e l’esaltazione della qualità.

A suo avviso quali sono i punti di forza delle aziende italiane che progettano macchine per la lavorazione del legno?

Sono aziende che fanno leva soprattutto sul servizio, la vicinanza al cliente e a capacità di studiare assieme a quest’ultimo delle soluzioni efficaci ai suoi problemi, oltre a fornire macchine estremamente performanti.

Settore legno - tendenze in atto - Kairos by Saomad
Il settore delle case e degli edifici in legno è in crescita, non solo in Italia. Lo sottolinea anche il 5° Rapporto case ed edifici in legno a cura di Assolegno. Cosa ne pensa?

Il settore delle costruzioni in legno, secondo me, continuerà a crescere se riuscirà a promuovere in maniera accentuata la qualità sia del prodotto abitativo sia delle tecnologie e dei processi di costruzione.

Per concludere riserviamo un pensiero a…

Un pensiero va doverosamente agli operatori del settore, dagli imprenditori alle maestranze che hanno saputo dar prova di resilienza e di capacità di recupero, anche nelle situazioni più diversamente avverse, dalla pandemia alla pressione sulle materie prime e sui componenti essenziali oggi in corso.


POR FESR 2014-2020 Azione 1.1.2 – “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese ”

Nome del progetto: INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA IN SAOMAD 2 SRL

Fondata negli anni ’70, SAOMAD 2 SRL è un’azienda produttrice di macchine per la lavorazione del legno specializzata sia nella produzione di tenonatrici e profilatrici singole che in quella di impianti tecnologicamente avanzati per la produzione e la lavorazione di serramenti.

Con il beneficio del contributo POR-FESR regionale, l’azienda ha potuto operare il completo aggiornamento del Software JGalileo già presente in azienda ma fermo all’aggiornamento del 2006.
Mediante il fondamentale apporto del consulente, sono state effettuate le analisi concordate con l’azienda affinché potessero essere inserite nel gestionale le informazioni relative ai cicli di lavorazione che assumono particolare importanza nel definire attività specifiche, quali la pianificazione delle capacità produttive e la programmazione delle attività in produzione, la definizione di tempi e metodi specifici delle varie operazioni, il calcolo e il controllo dei costi di trasformazione dei prodotti. 

I risultati raggiunti con tali attività hanno permesso all’azienda di incrementare la produttività e permettere una più attenta analisi e controllo dei costi aziendali.
Nello specifico l’azienda ora può:
– elaborare piani previsionali in base all’analisi di dati statistici;
– effettuare la pianificazione strategica della produzione nel medio-lungo termine in base ai dati relativi alle risorse presenti;
– avere la gestione coordinata dei materiali;
– individuare i punti critici;
– gestire in maniera ottimizzata i materiali, le scorte e il magazzino;
– gestire la produzione;
– gestire gli eventi che possono variare le lavorazioni, come richieste del cliente in corso d’opera.

Grazie al supporto della Regione del Veneto, che con il fondo POR FESR 2014-2020 ha potuto sostenere tale progetto assegnando un contributo di € 6.090,00 SAOMAD 2 SRL ha beneficiato del supporto finanziario che ha permesso il raggiungimento in tempi rapidi degli obiettivi di progetto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi